Stai utilizzando un browser non supportato.
Alcune sezioni di questo sito potrebbero non essere visualizzate correttamente. Per un’esperienza utente ottimale, visita questo sito utilizzando Chrome, Firefox, Safari o Edge.

SARS-CoV-2

Informazioni sul test

L’AMR comporta un prolungamento dei ricoveri ospedalieri, un aumento della mortalità ed un aggravio dei costi connessi alle spese mediche.

2,5 milioni
Giorni extra di degenza ospedaliera registrati ogni anno nell’Unione Europea (UE)4

€ 1,5 milioni
Spese ospedaliere extra e perdite di produttività annuali nell’UE causate da resistenza antimicrobica4,5

25.000
Numero annuale di decessi nell’UE causati da resistenza antimicrobica4,5

Migliora l'impiego degli antibiotici grazie a GeneXpert®

Quando gli operatori sanitari potranno identificare la presenza di un’infezione e stabilire se questa è farmaco-resistente, allora sarà possibile superare il concetto di terapia empirica. La diagnostica molecolare on-demand è potenzialmente in grado di aiutare a identificare la resistenza in minuti, invece che in giorni. Il sistema GeneXpert® Cepheid aiuta gli operatori in prima linea nella lotta alla resistenza agli antibiotici a prevenirne l’uso inappropriato e l’abuso. Questo permette di conservare l’efficacia delle nostre armi antibiotiche, ora e in futuro. Fare clic qui per scaricare la nostra brochure informativa sulla politica per il corretto impiego degli antibiotici.

 

Nuovo piano d’azione europeo “One Health” contro la resistenza antimicrobica

A giugno 2017, la Commissione Europea (CE) ha adottato One Health, un nuovo piano d’azione contro la resistenza antimicrobica (AntiMicrobial Resistance o AMR). Gli obiettivi chiave del piano sono tre:

  1. Rendere l'UE una regione d'eccellenza attraverso una migliore coordinazione e sorveglianza
  2. Potenziare la ricerca, lo sviluppo e l'innovazione per il controllo della diffusione dell'AMR
  3. Redigere l'agenda globale per l'AMR ed i rischi ad essa correlati

La CE riconosce che la diagnostica è di importanza fondamentale per la differenziazione tra infezioni batteriche e virali e per l’identificazione dell’AMR. La diagnostica può fornire tempestivamente il trattamento più idoneo. Pertanto, la CE ha dichiarato il proprio impegno nei seguenti campi:

  • Sostenere la ricerca nello sviluppo di nuovi strumenti diagnostici, in particolare di test on site sull'uomo e sugli animali, per guidare i medici nella scelta e utilizzo degli antibiotici
  • Supportare l'utilizzo di soluzioni IT nello sviluppo di strumenti per la diagnosi delle infezioni nell'uomo e negli animali
  • Incoraggiare il ricorso alla diagnostica nella pratica medica e veterinaria, ad esempio mediante innovazioni.

Il rapporto completo può essere visualizzato qui.

White Paper e webinar correlati

Collegati a risultati migliori

Maggiori informazioni
1. Organizzazione Mondiale della Sanità. “Antimicrobial resistance: global report on surveillance.” Giugno 2014.


3. CDC. Antibiotic resistance threats in the United States, 2013. https://www.cdc.gov/drugresistance/threat-report-2013/index.html. Consultazione: 12 luglio 2018.


4. ECDC. 
 Clostridium difficile infection. Consultazione Nov 25 2014. http://www.ecdc.europa.eu/en/healthtopics/Healthcare-associated_infections/clostridium_difficile_infection/pages/index.aspx 


5. Gerding DN, et al. Measures to Control and Prevent Clostridium difficile Infection. Clin Infect Dis. 2008 Gen 15;46 Suppl 1:S43-9.

Riferimento: Commissione Europea. Piano d’azione europeo “One Health” contro la resistenza antimicrobica (AMR). 29 giugno 2017.
Torna all’inizio
Powered by Translations.com GlobalLink OneLink SoftwarePowered By OneLink